Renata e il bottino di risate.

March 14, 2018

 

Alla prima edizione romana del Seminario La Risata Terapeutica hanno partecipato quattro Teacher di Yoga della Risata e quattro persone alla loro primissima esperienza con la risata, qualcuno addirittura alla prima esperienza con un seminario di sviluppo personale o come vogliamo chiamarlo. 

 

Ho deciso di condividere i feedback che ho ricevuto perché credo che possano essere di aiuto per molte persone.

Ho preso il primo a caso ed è venuto fuori quello di una donna, madre, moglie e lavoratrice, che chiamerò Renata e che non aveva “mai frequentato un seminario di questo tipo”, come lo ha definito nella restituzione scritta che mi ha generosamente donato. 

 

Per Renata, il fatto stesso di aver deciso di partecipare al seminario “ha rappresentato un’apertura”, aveva il desiderio di “conoscersi meglio” e di farlo “attraverso il confronto con altri partecipanti e imparare cosa c’è dietro la risata”. 

 

Spesso non ci concediamo il tempo, e il tempo se si vuole si trova sempre, per occuparci di noi stessi, del nostro benessere, per esplorare altri mondi possibili, altri Noi possibili. 
Ci sentiamo in colpa, perché lo viviamo come un tempo sottratto a cose o persone che rivestono una priorità che valutiamo superiore. Siamo persone presenti e disponibili con gli altri ma pensiamo di non meritare di applicare a noi stessi questo trattamento di favore. 

 

Tanto che Renata scrive che “poter dedicare del tempo a ridere equivale a rubare tempo per me stessa”. E prosegue dicendo “uso il verbo rubare perché come mamma e moglie penso di non aver mai spazio sufficiente per me”

 

La cosa incredibile è che non appena ci si occupa di se stessi, si orienta lo sguardo alla propria vita, ai propri bisogni e desideri, qualunque sia il seminario o l’attività a cui si decide di partecipare, ci si sente subito meglio. La terapia della risata ha un vantaggio, secondo Renata e cioè "la possibilità di sentirsi bene e connettersi al Sé Autentico senza sconvolgere in termini pratici la propria vita”. 

 

Non c’è bisogno di prendere decisioni epocali, stravolgere la propria esistenza, rimettere completamente in discussione l'intero campionario di quello che si è vissuto e costruito per iniziare a onorare il proprio Sé Autentico. Basta, secondo Renata, secondo Annette Goodheart e anche secondo me, aprirsi alla risata cosmica, quella risata che spalanca tutte le porte, anche quelle di cui abbiamo gettato la chiave. E invece no, impariamo ad aprirle e a decidere noi che fare di quello che ci troviamo dietro: tenerlo, regalarlo, distruggerlo, trasformarlo. Riderci sopra. 

 

E’ una esperienza che dovrebbero provare tutti, scrive Renata. “vecchi e bambini, preti e politici, perché il messaggio è chiaro, diretto, semplice, pratico. Dietro la risata c’è un mondo da scoprire.”

 

Sono felice di aver conosciuto Renata, una donna bellissima e gentile. Coraggiosa e solare.
E anche consapevole e fiera di se stessa.

Renata ha scelto di partecipare al seminario di Risata Terapeutica senza chiedere troppe informazioni e senza grandi aspettative. In chiusura di restituzione scrive, “Ho scelto questo seminario quasi ignara dei suoi contenuti e di cosa mi avrebbe donato. La scelta è stata azzeccata al 100%. Ma soprattutto il coraggio di partecipare, di condividere, di connettermi, per me è un grande risultato. Grazie a me e a te Elisa!”

 

Renata si è fatta un grande regalo e lo ha fatto a tutti noi, a me e agli altri partecipanti. 

Assistere allo sbocciare di un’anima bella, sentire una persona in movimento, ricevere le sue vibrazioni e vederla sorridere in tutti i punti del corpo è una esperienza che non ha prezzo. 

 

Ringrazio Renata per la sua testimonianza e per quello che con la sua presenza ha generato. 

Nei prossimi seminari, che libererò a Milano il 24 e 25 marzo e a Bari il 19 e 20 maggio, avrò il privilegio di assistere ad altre fioriture. Se desideri leggere informazioni sul corso o altre testimonianze, clicca qui o scrivimi



Elisa De Meo
La Risabilitatrice®
www.elisademeo.com
elisademeoposta@gmail.com