La risata che ti cambia la vita.

December 14, 2016

 

Annette Goodheart, pioniera della risata terapeutica, ha ideato tecniche per portare più gioia nella propria vita tramite la risata consapevole. Ha portato a ridere migliaia di persone.

 

Ha dedicato tutta la sua vita adulta alla Terapia della Risata, soleva definire se stessa una pazza psicologa californiana con la passione per le motociclette e i giocattoli. Ha iniziato a interessarsi di risata catartica negli anni Sessanta e a lei si deve la creazione del primo quadro teorico per l'uso della risata simulata volontaria. Ha creato tutta una serie di tecniche su come utilizzare la risata per liberare le emozioni che lei definisce dolorose, e mai negative, e ha dato vita a un originale approccio psicoterapeutico basato sulla risata e sul gioco.

 

Il metodo, trasformativo e articolato in quattro fasi, usa la risata come strumento di catarsi e di accesso alle aree più intoccabili e delicate delle nostre esperienze e dei sentimenti che esse ci suscitano, permettendo a chi lo pratica di orientare lo sguardo grazie all'adozione di una diversa e imponderabile prospettiva.

La trasformazione passa attraverso una perdita di controllo, resa possibile dalla risata e dalla maniera in cui Annette Goodheart propone di trattarla e di rapportarsi rispetto a temi come: quando si ride, come si ride, di cosa si ride, per cosa si ride, perché e quando si smette di farlo. Secondo Annette Goodheart è tutta una questione di controllo, perché la risata altro non è che perdita di controllo. E questo può provocare disagio, in chi sperimenta la risata e in chi la osserva dall'esterno.

 

Se riusciamo a superare questa sensazione, se accettiamo l'idea che la risata non è un prodotto bensì un produttore di felicità, che essa nasce dalla tensione, dal disagio e dal dolore, allora saremo in grado di capire a pieno le parole dello psicologo William James, pluricitate (le parole, non il povero Guglielmino) tra coloro che si occupano di Terapia della Risata: noi non ridiamo perché siamo felici, siamo felici perché ridiamo.

 

Il che non significa che quando siamo felici ci guardiamo bene dal ridere, ma che quando ridiamo da felici ci sentiamo ancora più felici. E quando lo facciamo da infelici, il nostro stato cambia. Cambia anche quando piangiamo, sudiamo, sbadigliamo, tremiamo e ci infuriamo, tutti processi catartici naturali per riportare in le sostanze chimiche alterate dalle emozioni: potendo scegliere, Annette ci invita a optare per la risata, anche quando ci appare una scelta inappropriata o controintuitiva.

Perché questo è la risata: un atto irragionevole, illogico, e irrazionale. Che compiremmo più spesso se abbandonassimo l'idea che abbiamo bisogno non solo di avere un motivo ma anche che sia un motivo valido, per ridere. La risata non è come l'umorismo, non si basa su un accordo, su una convenzione, su una chiave di lettura comune, su un pensiero di cosa sia divertente e "da ridere".

 

La risata è.  Lo è in tutta la sua universalità. E' spirituale, fisiologica ed emotiva. Ma non intellettuale.


Di Annette Goodheart parlo spesso e ampiamente, e continuerò a farlo, giacché il suo lavoro rappresenta il riferimento teoretico che prediligo, approfondisco, studio e mi sono impegnata a divulgare in Italia e dove altro sarò chiamata a farlo.

Chi ha seguito i miei seminari sa che la chiamo affettuosamente Ninetta Bonocore, e solo il cielo sa quanto avrei desiderato conoscerla di persona. Incontrerò la sua famiglia, siamo in contatto e vorrei andarli a trovare in California: sono certa che mi si aprirà un mondo, immenso eppure così poco esplorato. Curioso, visto che stiamo parlando di una pioniera.

Info sui seminari dedicati alla Laughter Therapy di Annette Goodheart www.elisademeo.com/seminariolaughtertherapy

 

Elisa De Meo

Risabilitatrice®
risataliberatutti@gmail.com
elisademeo.com