24(mila)baci!

June 26, 2016

FelicitAzioni
Nuovo Corriere Nazionale del 26.06.2016

 

E allora, non chiedere mai per chi suoni la campana. Essa suona per te.
da Nessun uomo è un'isola (meditazione XVII) di John Donne

 

 

Oggi voglio parlarvi di un bacio, anzi di 24 baci. Che potrebbero diventare 24.000 se il progetto di Gianluca Vassallo riceverà l'attenzione che merita. Gianluca Vassallo è l'artista che sta dietro agli scatti che ritraggono una madre e 24 coppie scambiarsi il segno di amore più universale che ci sia, il bacio, appunto.

Che c'entra questo progetto di guerrilla art con la felicità e con le azioni felicitanti? Moltissimo.

Il progetto si chiama "Shoot me! Orlando" e nasce da un gruppo di meravigliosi scompigliatori.
Da quando ho fondato Happymess, gli scompigliatori sono qualcosa a cui faccio particolarmente caso.
Nello specifico "Shoot me! Orlando" è la reazione che a loro è venuta alla notizia della strage di Orlando. Negli scatti compaiono 49 persone, come le vittime dell'11 giugno.

Quando ho appreso del progetto, qualche giorno fa dalla rete, ho pensato "geni", li ho cercati e gliel'ho detto: siete dei geni.
Geni per il titolo, per il modo, per la eco. Shoot me! Shoot: sparare in inglese, ma anche fotografare e germogliare. Sparateci tutti. Noi intanto ci fotografiamo, e germogliamo: questo ci ho letto io.
Il giorno stesso, è stato tutto molto rapido, ho contattato delle persone che pensavo potessero avere un interesse specifico ma non mi hanno fatto sapere nulla.
Nel frattempo avevo visto che gli scompigliatori di #‎shootmeorlando avevano prodotto una versione video del progetto: ari-geni, molto più facile da veicolare.
La sera dopo sono andata a vedere un film al Frontone (Dio esiste e vive a Bruxelles, voto 9.5 perché 10 è la perfezione e quella non è di questo mondo) e ho incontrato Mirco Gatti che assieme al fratello gestisce i CineGatti Cinemas di Perugia, gli ho parlato del progetto chiedendogli se non fosse possibile proiettare un breve video e Mirco mi ha risposto: "Se mi fai avere il file te lo proietto tutte le sere fino a settembre: mi sembra quantomeno doveroso".

Come Happymess porteremo avanti anche l'affissione sperando di trovare un muro disponibile.

“Shoot me! Orlando” è partito da un gruppo ristretto che lo ha ideato, prodotto e diffuso ma si è presto convertito in un progetto collettivo, a cui in tanti hanno desiderato partecipare, perché tocca tutti, non solo le vittime, non solo i gay.

Ci tocca tutti perché l'amore non è un diritto da difendere, un argomento su cui esprimere un'opinione, un fenomeno da definire o su cui prendere posizione: l'amore è quello che è.

Se volete portare il progetto nella vostra città, mettetevi in contatto con loro: hanno un gruppo FB https://www.facebook.com/groups/shootmeorlando e un sito http://www.shootmeorlando.com/

Elisa De Meo
Coach di Risata e Gibberish
elisademeo@gmail.com | elisademeo.com

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

April 3, 2018

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload