Come si crea la felicità: lo abbiamo chiesto a Jeffrey Briar.

FelicitAzioni

Nuovo Corriere Nazionale del 17.04.2016

La felicità è reale solo se condivisa Chris McCandless

Chi segue questa rubrica, lo avrà capito: la felicità non si cerca, si crea. E si pratica: agire la felicità porta altra felicità. E viceversa.

Ma come si crea la felicità? Ho girato la domanda a Jeffrey Briar, uno dei massimi esperti di Yoga della Risata al mondo. Ho ricevuto una risposta che, conoscendo Jeffrey, non mi ha stupita: sperimentando e condividendo.

Uno dei modi per creare felicità è banalmente quello di ridere. Ridere produce numerosi benefici a livello fisico e spirituale, e predispone le persone ad essere più aperte, fantasiose, fiduciose e compassionevoli. Ma ridere non basta, secondo Jeffrey Briar per essere felici bisogna aiutare gli altri ad esserlo a loro volta. Senza dimenticarsi di se stessi.

Il consiglio di Jeffrey è cercare sempre nuove strade per alimentare la propria creatività, fare ciò che si ama, circondarsi di persone che apprezzano sinceramente quello che facciamo, coltivare la gioia, essere generosi.

Jeffrey Briar vive in California ma sarà a Perugia dal 18 al 20 aprile dove parteciperà a una serie di iniziative organizzate dall'associazione Happymess.

Il 18 aprile sarà protagonista di un Gibberish Party alla Bottega di Perugia (piazza Morlacchi), dove tutto si tingerà di Gibberish, dai menu al vino! Se non sapete cosa sia il Gibberish, provate a pensare a quando da ragazzini cantavate i brani dei vostri idoli senza conoscere una parola di inglese e incrociate questo ricordo con alcuni incomprensibili dialoghi del film Amici miei: credetemi, il Gibberish è una pratica davvero divertente e molto liberatoria.

Il 19 aprile, gireremo in centro storico i contenuti di alcuni video sul Gibberish e sullo Yoga della Risata e concluderemo il tutto con una sessione di Yoga della Risata tenuta da Jeffrey Briar in persona. Se volete partecipare alle riprese, aguzzate la vista, saremo quelli con le magliette Happymess e il sorriso a trentadue denti (cit. Sara Bernacchia). Se volete partecipare alla sessione serale di Yoga della Risata è consigliabile prenotare.

Per concludere, il 20 aprile animeremo per un paio d'ore Piazza IV Novembre con l'iniziativa “Felicitators”, che porterà un gruppo di persone che praticano lo Yoga della Risata a sedersi a ridosso della Fontana Maggiore e accogliere chiunque abbia voglia di condividere un minuto di risata senza motivo con uno sconosciuto.

Se cercavate occasioni per ridere, la settimana prossima avrete l'imbarazzo della scelta! Tutte le info su happymess.it.

Elisa De Meo

Coach di Gibberish e di Yoga della Risata

elisademeo@gmail.com

www.elisademeo.com

Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now